Che cos'è la SCIENZA ?

… con questa parola di solito si intendono tre cose diverse, o un misto delle tre. “Scienza” a volte significa un metodo speciale di scoprire le cose; a volte significa l’insieme delle conoscenze che si originano dalle cose scoperte, ma può anche significare tutte le cose nuove che si possono fare usando la conoscenza acquisita, o il fare effettivamente queste cose. 
Richard P. Feyman

La ricerca scientifica in ambito sociale di IDENTITARIA - SocialNet

La SocialNet si occupa di ricerca “scientificain ambito sociale professionale dal primo giorno e nel tempo ha realizzato e prodotto numerosi percorsi con differenti e importanti risultati.

Che cosa intendiamo noi di IDENTITARIA per “scientifica”?

Di seguito è riportato un estratto dell’articolo in Inglese dal titolo: “Un salto di qualità per il lavoro sociale” di Diana Ellergodt, del 1989 – Calgary (Canada) – che esprime esattamente il nostro pensiero:

“Scienza” è un termine che può essere applicato alla professione di assistente sociale se la nostra visione della scienza viene ampliata oltre il tradizionale paradigma cartesiano-newtoniano. Fritjof Capra (1982), un fisico di origine viennese, spiega come segue il dominio della meccanica newtoniana sul pensiero occidentale:

Il trionfo della meccanica newtoniana nel diciottesimo e diciannovesimo secolo stabilì la fisica come il prototipo di una scienza “dura” rispetto alla quale venivano misurate tutte le altre scienze. Più gli scienziati potevano avvicinarsi all’emulazione dei metodi della fisica, e più concetti erano in grado di utilizzare, maggiore era la posizione della loro disciplina nella comunità scientifica. Nell’ultimo secolo, questa tendenza a modellare concetti e teorie scientifiche su quelli della fisica newtoniana è diventata un grave handicap in molti campi, ma più che altrove, nelle scienze sociali. Questi sono stati tradizionalmente considerati i “più morbidi” tra le scienze e gli scienziati sociali hanno cercato molto duramente di ottenere la rispettabilità adottando il paradigma cartesiano e i metodi della fisica newtoniana. Tuttavia, la struttura cartesiana è spesso del tutto inappropriata per il fenomeno che stanno descrivendo (p. 188).

… e definisce il termine “scienza” come segue:

La scienza, a mio avviso, non deve essere limitata alle misurazioni e alle analisi quantitative. Sono pronto a chiamare scientifico qualsiasi approccio alla conoscenza che soddisfi due condizioni:

  1. tutta la conoscenza deve essere basata sull’osservazione sistematica,
  2. e deve essere espressa in termini di modelli auto-coerenti ma limitati e approssimativi.

Questi requisiti – la base empirica e il processo di modellizzazione – rappresentano per me i due elementi essenziali del metodo scientifico (p. 375).

Gli assistenti sociali possono essere professionisti orgogliosi del fatto che la combinazione di pratica di ricerca e il modello dei sistemi naturali rappresentano i due elementi essenziali del metodo scientifico che qualificano la pratica del lavoro sociale come scienza cosiddetta del design.

“Design” si riferisce al fatto che il lavoro sociale è una professione basata su valori e credenze metafisiche. Ad esempio, il concetto metafisico di intuizione è utilizzato come strumento pratico dagli assistenti sociali. Questo strumento è “un approccio intuitivo legittimo alla risoluzione di problemi scientifici o sociali; un approccio che Watson e altri hanno utilizzato negli anni ’50 per “rompere” i segreti del DNA-RNA “(Ramsay et a1, 1989, p. 10). Per Ramsay (1988), “la scienza del design vede l’ambiente e la condizione umana come sempre migliorabili” (p. 46) e include il concetto di guardare al tutto e non concentrarsi solo sulle parti della situazione del cliente.

Tabella riassuntiva dei percorsi di ricerca più importanti:

PERIODO

dal 1999 al 2005

TITOLO

Sistema informativo del lavoro sociale web-based (SILS)

DESCRIZIONE

Ricerca e sviluppo del sistema informativo e poi del software web di SILS – Cartella Sociale Integrata

PRODOTTI

Pubblicazioni – Software online SILS – Sistema informativo del lavoro sociale (pubblico dal 2005 )

Progeto che ha ricevuto due premi :

  • Forum PA nazionale 2007
  • Forum PA di Rimini 2005

AUTORI

Equipe integrata di didverse aree disciplinari (statistica – informativa – matematica – sociologia applicata – servizio sociale)

A cura di S. Banzato

Dal 2008 al 2015

Valutazione e diagnosi sociale

Ricerca comparata di diversi approcci alla valutazione e diagnosi sociale – Progettazione e costruzione e di percorso diagnostico sociale con relativi indicatori specifici

Report di Ricerca per ogni anno di lavoro

Dispensa finale metodologica sul percorso diagnostico utilizzata in percorso formativo

A cura di S. Banzato

Dal 2005 al 2014

Lavoro sociale… per progetti

Ricerca applicata di metodo per adattare il PCM e lo strumento del LOGICAL FRAMEWORK al lavoro sociale professionale individuale e di comunità

Report di ricerca elaborato poi in dispensa formativa per i corsi

A cura di S. Banzato

Dal 2015 al 2016

ShareSocialWork

Riscerca analitica dei modelli di sharing economy di settori differenti per l’adattamento al SocialWork

Report di ricerca elaborato poi in dispensa formativa per i corsi

A cura di S. Banzato

Dal 2015 al 2016

ShareSocialWork

Riscerca analitica dei modelli di sharing economy di settori differenti per l’adattamento al SocialWork

Report di ricerca elaborato poi in dispensa formativa per i corsi

A cura di S. Banzato

2010

Integrazione tra meditazione guidata e scrittura autobiografica

La scrittura Autobiografica viene piegata su una sequenza di storie predefinite. Un viaggio  tra l’onirico e il simbolico che mira ad esplorare tramite, suggestioni, simboli e allegorie la storia inesplorata e latente di chi vi si sottopone.

Libro

Integrazione tra meditazione guidata e scrittura autobiografica

Gabriele Zen

Dal 2013 al 2015

Scrittura Terapeutica Autocreativa

La scrittura Autocretiva è la scrittura terapeutica specialistica che supera i limiti delle varie scritture integrandole in una nuova architetture nella quale la persona che la fruisce si trova a muoversi. È l’unica scrittura terapeutica che è declinazione di un modello, il CSC

Libro

Manuale di Scrittura Autocreativa

Gabriele Zen

Dal 2018 al 2019

Ricerca sociale sulla violenza di genere

Analisi del cambiamento della violenza di genere, i suoi sviluppi tra ipotesi e nuovi possibili significati

Libro

Alchimia della violenza di genere

Elementi e formule che creano uomini maltrattanti e donne maltrattate

Zen – Banzato

2019

PersonaldentityScale per Caregivers di malati rari (progetto Diamante)

La scala di valutazione dell’identità deputata dal modello del CSC nasce per valutare l’omeostasi identitaria della persona andando ad individuare le lacune presenti in specifici ruoli della persona – strumento specialistico da utilizzare in un percorso valutativo a doppia dimensione (autocompilato e dialogico)

Report pubblicato

Libro gratuito

Valore dei caregiver (2017)

PersonaldentityScale: strumento proprietario

Zen – Banzato

2020

ScriviIdentityLAB

Dall’analisi delle diverse tipologie di scritture (creativa – autobiografica, autocreativa) applicate alla didattica, nasce un nuovo prototipo metodologico didattico

Dispensa

Prototipo metodologico didattico sull’uso delle scritture in contesto educativo

Zen – Banzato

Dal 2018 al 2021

CyberEmotionExperience. Ricerca sociale sulla tematica del CyberBullismo e su quelli che possono essere nuovi strumenti di apprendimento

Ricerca sull’integrazione tra nuovi linguaggi narrativi e l’educazione dei nativi digitali. La visual novel Fish Exibit nasce come strumento di prevenzione contro il CyberBullismo

Software didattico dal titolo “Fish Exibit”

Strumento proprietario

Gabriele Zen

Dal 2008 al 2019

Cura Sociale dell’identità

Ricerca applicata in contesti e con target differenti a focus:

analisi dell’identità per la creazione di un Modello di lavoro sociale di cura.

Libro:

Consulenza sociale di cura.

Modello di lavoro sociale per la cura dell’identità

Edizioni Libere Socialnet 2019

Zen – Banzato