La gestione professionale del procedimento metodologico di aiuto sociale è un percorso che merita costanti momenti di studio, riflessione e approfondimenti teorico-tecnici, sia personali che professionali, sia di monitoraggio e verifica che di sviluppo e innovazione costante.
Tante sono le parole chiave che fanno parte del vocabolario professionale e di sistema di welfare (autodeterminazione, partecipazione, attivismo, …), così come tante sono le azioni che si dovrebbero intraprendere per poter individuare finalità e obiettivi condivisi e costruire progetti operativi concreti e concretizzabili, di aiuto sociale. Ma sembra che questo sistema di welfare non ci permetta costantemente di riflettere e agire, così come sempre più spesso si ha la sensazione di essere ancora al primo giorno di Scuola. I giovani operatori al termine del percorso formativo perdono riferimenti importanti per ritrovare nella pratica il loro agire teorizzato durante gli studi così come gli operatori di lunga data vivono lo stesso smarrimento persi all’inseguimento del tempo di azione che non ha mai un confine preciso e capace di lasciare gli spazi fondamentali per riprendere il proprio agire professionale.
Il laboratorio è rivolto, quindi, sia a chi ancora non ha sufficiente esperienza lavorativa e necessita di mettersi alla prova (o addirittura ancora si sta preparando agli esami di stato), ma anche a tutti coloro che vogliono rompere gli schemi per vedere e rivedersi in altro o addirittura hanno solo voglia di capire per poi ripensare insieme ad altri il proprio agire professionale.
Assistenti sociali e assistenti sociali specialisti.
Il laboratorio offre l’opportunità ai partecipanti di entrare nel vivo dell’agire professionale quotidiano attraverso l’analisi pratica di processi di aiuto su temi specifici che verranno co-costruiti dal gruppo di lavoro insieme ai docenti, con i quali in base al bisogno rilevato e condiviso si approfondiranno non solo gli aspetti precisamente individuati (pratica-teoria) ma si sperimenteranno anche praticamente metodi e tecniche opportunamente individuate per ogni caso (pratica-teoria-pratica)
Andremo a esplorare “caso per caso per es.: l’affido al Servizio Sociale; l’Amministrazione di Sostegno; la relazione col Tribunale nei casi di tutela; la progettazione; ecc.. e tutte le situazioni professionali in cui gestire la complessità.
in modalità blended: docenza frontale in aula (o in videocall dalla propria sede se richiesto), e alcune ore di formazione a distanza attraverso l’accesso ad un’area web riservata in cui è possibile:
  • – scaricare le dispense e tutti i materiali utilizzati e prodotti per il corso
  • – accedere ad altri materiali di approfondimento
  • – chattare con i docenti su appuntamento
  • – confrontarsi on line con il tutor/docente
  • – ricevere feedback individuali
I supervisori proporranno momenti di auto-riflessione guidata svolta con l’ausilio di esercitazioni e materiali strutturati e momenti di sintesi e sistematizzazione concettuale nonché azioni e interventi di verifica dell’apprendimento.
  • – Sede:  Il Laboratorio di supervisione si svolgerà con incontri presso la sede di SocialNet  o in         Videoconferenza.
  • – Durata:  2 ore per ogni incontro, per un totale di 6 appuntamenti  
  • – Costo:  € 100 euro + IVA per 6 Lab.

Per informazioni
Segreteria organizzativa di SOCIALNET
Via Donizetti 20 – 61011 Gabicce Mare (PU)
Cell. 333 8822385 – E-mail: formazione@socialnet.it –
URL – www.socialnet.it – www.socialeinformazione.it

Iscriviti al corso

Compila il modulo di pre-iscrizione al corso

Verrai seguito passo passo da un nostro tutor fino alla conferma
dell’ avvenuta iscrizione .

[Contact_Form_Builder id=”1″]