L’ass. soc. Libero Professionista

Sempre più spesso si incontrano Professionisti Assistenti Sociali in regime di libera professione (PIVA o altre forme associate) o che pensano con sempre più vigore progettuale a realizzare un percorso di autoimprendiotrialità. Si tratta spesso di professionisti che hanno un primo e importante interrogativo ovvero: con chi posso confrontarmi? E con chi posso scambiare il mio pensiero di sviluppo?
Vero è che avviare la propria attività in regime autonomo non sembra più così complesso almeno dal punto di vista economico (questione pur sempre da valutare) ma ciò che resta certamente di fondamentale importanza è: stimare il mercato rispetto alle proprie opportunità e propensioni nonché alle possibilità concrete (sostenibilità) e valutare se, come e quanto il proprio operato è metodologicamente sulla strada giusta.
Se è vero, infatti, che tale attività autonoma è prevista anche dal Codice deontologico è pur vero che questo scenario negli anni non ha sviluppato al fianco degli spazi professionali operativi anche percorsi metodologici e pratiche di lavoro condivise, a supporto di tali attività, costringendo oggi molti a ripensarsi e collocarsi autonomamente senza supporti formativi e strumenti idonei.
Il percorso intende, quindi, colmare questo vuoto fornendo strumenti e supporti metodologici e pratici per affrontare questa nuova sfida all’auto imprenditorialità nel sociale, lavorando in termini esperienziali concreti a partire da sé stessi e da case study specifici.
Assistenti sociali e assistenti sociali specialisti.
Si affronteranno in modo condiviso e specifico a seconda delle gg laboratoriali con gli allievi, i seguenti temi:
  •  – I confini della professione autonoma
  •  – Libera professione e autonomia professionale: lavoro autonomo e spazi d’intervento
  •  – Gestione e organizzazione del lavoro autonomo: obblighi deontologici, amministrativi e fiscali
  •  – Business plan: dall’idea progettuale al piano d’impresa e alla sua gestione
  •  – Comunicazione marketing: tecniche e strumenti
  •  – Lo studio professionale di consulenza sociale: esperienze
in modalità blended: docenza frontale in aula (o in videocall dalla propria sede se richiesto), e alcune ore di formazione a distanza attraverso l’accesso ad un’area web riservata in cui è possibile:
  • – scaricare le dispense e tutti i materiali utilizzati e prodotti per il corso
  • – accedere ad altri materiali di approfondimento
  • – chattare con i docenti su appuntamento
  • – confrontarsi on line con il tutor/docente
  • – ricevere feedback individuali
I supervisori proporranno momenti di auto-riflessione guidata svolta con l’ausilio di esercitazioni e materiali strutturati e momenti di sintesi e sistematizzazione concettuale nonché azioni e interventi di verifica dell’apprendimento.
  • – Sede:  Il Laboratorio di supervisione si svolgerà con incontri presso la sede di SocialNet  o in         Videoconferenza.
  • – Durata: 2 ore per ogni incontro, per un totale di 6 appuntamenti
  • – Costo: € 20 euro + IVA (se dovuta – esenti enti pubblici) per ogni Lab. – € 100 euro + IVA per 6 Lab.

Per informazioni
Segreteria organizzativa di SOCIALNET
Via Donizetti 20 – 61011 Gabicce Mare (PU)
Cell. 333 8822385 – E-mail: formazione@socialnet.it –
URL – www.socialnet.it – www.socialeinformazione.it

Iscriviti al corso

Compila il modulo di pre-iscrizione al corso

Verrai seguito passo passo da un nostro tutor fino alla conferma
dell’ avvenuta iscrizione .

[Contact_Form_Builder id=”1″]